sabato 13 giugno 2015

Guida allo chignon per essere chic in pochi minuti


Lo chignon, per decenni acconciatura simbolo di ballerine e nonnine retrò, relegato ad occasioni d’uso formali e look classici, oggi è l’acconciatura cult di stagione e sta spopolando sulle teste delle ragazze di tutto il mondo e delle star.
Si può portare sia di giorno, con qualche ciuffo disordinato che non stona affatto, che di sera, declinandolo in una versione più elegante e curata.
Insomma, in versione vintage, o nelle sue variazioni più moderni lo chignon è diventato una pettinatura da sfoggiare nelle occasioni più disparate, per tenere in ordine i capelli a lavoro o in spiaggia, per completare un outfit glamour durante gli aperitivi con le amiche, in disco, o per un appuntamento in cui vogliamo apparire al top.

Ma vediamo come realizzarlo, sia per il giorno, che per la sera:
 

Chignon da giorno. Fate una treccia e poi cercate di arrotolarla per dare un po’ più volume all’acconciatura. Potete lasciare fuori qualche ciuffo, oppure tirarli tutti all’indietro e regalare una resa pulita e molto ordinata.
In alternativa appuntate il tutto in modo morbido, così anche il classico torchon diventa più sbarazzino se è raccolto in modo casual e non troppo stretto.

Lo chignon per la sera. Per gli eventi serali provate a fissare le ciocche dei capelli con dei pettinini che ricordano quelli della nonna, ce ne sono di tanti materiali diversi, da abbinare al tipo di abito. Per un finish più curato, potete dare anche un leggero effetto mosso con gli angoli della piastra ad alcune ciocche.

Nessun commento:

Posta un commento