sabato 29 novembre 2014

Pollo alla diavola



Ingredienti

* 2 persone *
1 pollo di circa 1 kg già eviscerato
Per l'emulsione:
4 cucchiai di olio di oliva
1 cucchiaio di erbe aromatiche tritate (rosmarino, maggiorana, salvia)
sale e pepe q.b.
peperoncino piccante in polvere q.b.

Preparazione

Il pollo alla diavola è un secondo piatto di carne realizzato con un pollo intero cotto totalmente aperto su piastra o griglia e condito con erbe, peperoncino e spezie. Il pollo alla diavola ha origini laziali secondo alcuni, toscane secondo altri. In entrambi i casi, però, l'ingrediente principale è il peperoncino (che si presume abbia dato il nome alla ricetta) e il pollo alla diavola si cuoce necessariamente con un peso su di esso per evitare che resti crudo all'interno!
Eliminate le zampe e il collo del pollo. Tagliatelo a metà dal lato del petto e poi eliminate la spina dorsale dal lato opposto senza intaccare la pelle. Sciacquate il pollo sotto acqua corrente e tamponatelo con carta assorbente.
Preparate l'emulsione con 3 cucchiai di olio, le erbe tritate finemente, il peperoncino, sale e pepe. Miscelate bene e spennellate tutto il pollo con l'emulsione preparata. Massaggiatelo con cura per qualche minuto e lasciatelo riposare. Scaldate un cucchiaio di olio in una padella larga abbastanza da contenere il pollo ben disteso e adagiatelo schiacciandolo con un coperchio e poi un peso. Cuocete il pollo alla diavola a fiamma vivace ma non al massimo. Dovrete ripetere questa operazione ogni 5 minuti, invertendo i lati fino a quando il pollo ala diavola non sarà cotto (vi serviranno almeno 50 minuti.)
Il pollo alla diavola sarà pronto quando si presenterà tenero e ben rosolato. Servitelo immediatamente.

Nessun commento:

Posta un commento